“Dimmi dove vivi e ti dirò chi sei…” Quartieri di Madrid

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

La Gran Vía

Madrid è “bella grossa”. I suoi 5.843.031 abitanti distribuiti in 21 distretti , potrebbero crearvi qualche “problemino” se state cercando un alloggio. Con questo post spero di chiarirvi (e chiarirmi) le idee sul tema degli alloggi a Madrid. Premettendo che i trasporti urbani a Madrid sono decisamente efficienti, vi consiglio di cercare un “piso” nel distretto “centro”, cosa che vi permetterà di muovervi tranquillamente a piedi. Ognuno dei 21 distretti di Madrid si suddivide a sua volta in “barrios” (quartieri).

Il distretto “centro” è la zona più comoda ma naturalmente anche la più cara di Madrid (potranno chiedervi dai 300€ ai 500€ per una stanza exterior), di questo distretto fanno parte 6 quartieri:

  • Cortés
  • Embajadores
  • Justicia
  • Palacio
  • Sol
  • Universidad

Spesso vi capiterà che le indicazioni sull’ubicazione dell’alloggio si riferiscano alla fermata della metropolitana, in questo caso potete verificare a quale quartiere appartiene confrontando le mappe di google e la mappa di Idealista. Idealista è uno dei portali creati per aiutarvi a cercare un alloggio a Madrid, altri sono loquo e fotocasa; questi portali sono assolutamente gratuiti, diffidate dai siti a pagamento, i pareri sono discordanti!

Altra maniera per trovare un alloggio a Madrid è rivolgersi a delle agenzie che dietro il pagamento della quota di iscrizione (un “pizzo” di 90€ circa) vi “garantiscono” di trovare casa in un paio di giorni. Poi naturalmente c’è la maniera tradizionale, ovvero quella di andare alla ricerca dei “pizzini” (bigliettini); questi li troverete copiosi nei vari campus delle università di Madrid. Il periodo migliore per cercare un alloggio a Madrid è tra giugno e settembre (ovvero quando gli studenti erasmus tornano in patria).

Naturalmente ogni barrio ha delle caratteristiche particolari, che possono adattarsi meglio al vostro modo di essere. Siete degli alternativi amanti dei bar, della musica, disposti a “sopportare” folle di giovani che vanno a fare festa dal giovedì al sabato? Beh la vostra zona è quella preferita da noi di Italiani a Madrid: Malasaña (si trova nel barrio Universidad). Se vi attrae l’ambiente alternativo ma siete sulla trentina, magari, vi piacerà di più Lavapiés (anche se alcuni dicono sia un po’ pericolosa la notte), nel barrio Embajadores. Un ottimo compromesso è la parte nord del barrio Palacio, sulla Gran Vía per intenderci (dove viviamo noi), da qui in 15 minuti a piedi si arriva a Malasaña, a Ópera (una zona ideale per l’aperitivo, come La Latina) e a Sol.

Il km 0 di Puerta del Sol

Sol costituisce il cuore di Madrid, nonché dell’intera Spagna, infatti è proprio nella Puerta del Sol che si trova “km 0″. Da qui, in 15 minuti a piedi arrivate a Plaza de España, a Malasaña e a Chueca (barrio Justicia). Chueca è definito il barrio gay di Madrid. Pieno di baretti è discoteche frequentati prevalentemente da omosessuali, è da vedere se visitate Madrid (anche se siete eterosessuali).

Se vi piacciono i parchi, e siete di quelli che vi fate la vostra oretta di jogging la domenica (a noi piacerebbe ma spesso siamo impegnati a smaltire la resaca del giorno prima), per poi andare a visitare un museo, il barrio dove vivere è Cortés: a due passi dai musei Prado e Reina Sofía e dal Parque del Buen Retiro.

Volendo vivere nei quartieri limitrofi al centro potreste optare per il barrio Salamanca (zona residenziale confinante con il barrio Justicia), il barrio Retiro (all’interno del quale si trova l’omonimo parco) o il barrio Moncloa (preferito dagli studenti universitari per la vicinanza all’Università Complutense).

“Dimmi dove vivi e ti dirò chi sei…”

Siamo curiosi di sapere quale tra questi è il vostro barrio… A presto!!!

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by sandro in Affitto, Strade