L’assurdo e surrealista umorismo de “La Hora Chanante” e “Muchachada Nui”

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

Muchachada Nui

Cari italiani a Madrid e di “Italiani a Madrid”, dopo aver scoperto che vari di voi non conoscono i programmi TV “La Hora Chanante” e “Muchachada Nui”, mi sento in dovere di parlarvene e di condividere con voi il loro assurdo e surrealista senso dell’umorismo. Come aperitivo, guardatevi questo video, “Hijo de puta” (“Figlio di puttana”). Non si tratta di incitare l’uso di questa “vitale” espressione, o almeno non solo. Questo video è una parodia di una canzoncina cantata, negli anni ’80, da Mr. T, nella quale si invitano i bambini a non pronunciare le parolacce!

“Muchachada Nui”, continuazione o se si preferisce nuova versione de “La Hora Chanante”, approdò in televisione (TV2) lo scorso settembre, grazie alla diffusione in massa su Internet di video de “La Hora Chanante”. Fu la propria RTV2 che mise in rete, su Youtube, svariate anteprime del programma, perché la gente lo vedesse non solo in televisione, ma anche su Internet. Risultato: un vero fenomeno generazionale!

Per mesi, almeno per il quartiere di Malasaña e più precisamente lungo le interminabili code per entrare all’Ocho y Medio o al Nasti, tutti chiedevano -pronunciando la parola “flyers” con un leggero accento inglese-: “¿Tenéis Flyers?” (Avete dei flyer?). Un’altra domanda che circolava e che circola tutt’ora è: “¿Qué tal la maquinaria?” (“Come siete presi?”). La risposta da dare? Scopritela voi!

La cosa certa è che molte espressioni, modi di dire e tic di alcuni dei personaggi di questi programmi sono già parte del linguaggio dei giovani spagnoli e del loro immaginario.

Entrambi i programmi sono composti da sketch e da sezioni più o meno fisse. Alcune delle sezioni più amate: Celebrities (uno degli attori del programma fa la parodia di un personaggio famoso che racconta la sua vita in chiave comica e con l’accento manchego. Per farvi un’idea vedetevi questo di Madonna); Enjuto Mojamuto (cartone animato che ci racconta le avventure, attraverso la rete, di un giovane internauta… “Interneeeeet!”, vedasi questo video); Mundo viejuno (spezzoni di vecchi film, però doppiati sulla falsariga dell’argomento del programma); Al fresco (in cui si narrano argomenti relativi alla vita di campagna), ecc…

Tra i personaggi più amati ed imitati dalla gente: lui, el ¡GA-ÑAAAAAN! Ora ¡MAR-CIAAAAL! (imprescindibile il video “Vicentín y su videojuego“), l’Enjuto Mojamuto e il Bonico (del to’), un giovane preoccupato per i valori e l’estetica dei nostri tempi.

Filo conduttore del programma, il presentatore che imita un personaggio e coordina le diverse sezioni.

Se questi primi video vi hanno incuriosito, vi suggerisco di visitare il sito web del programma, ma prima qualche avvertenza: questo umorismo, più che provocare risate, lascia perplessi; si afferra quasi sempre alla seconda o anche terza volta che si vede il video. Se vivete da tempo in Spagna e se siete un po’ sociologi, potrete sicuramente capirlo di più!

Buon intrattenimento!!!

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by valentina in Cultura e Società, Televisione