Próxima estación… Chamberí

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

La stazione metropolitana Chamberì a Madrid

Una cosa tipica di Madrid è l’annuncio della stazione alla quale il metro è in prossimitá di arrivo: una voce di un uomo (anziano) inizia con “Próxima estación…” e una voce femminile (giovane) completa la frase con il nome della stazione in questione. Seguono poi le eventuali corrispondenze con altre linee, in cui le due voci si alternano un’altra volta (sarà per par condicio?). Ad esempio, all’interno della linea 10 si sente “Próxima estación: Tribunal. Correspondencia con: línea 1“.

Esiste però una stazione senza l’annuncio, dato che il treno non ferma: è la stazione di Chamberí. E non è che non fermi temporaneamente per lavori , è dal 1966 che il metro passa senza fermare! Il motivo? “È una stazione fantasma” …e qui aumenta il mistero…

La stazione metropolitana Chamberì a Madrid

In realtà non c’è alcun mistero: si tratta di una stazione non funzionante della linea 1, più o meno sotto la Piazza di Chamberì, tra le funzionanti stazioni di Iglesia e Bilbao

Metro Chamberi

Prima del 1966 i treni erano composti da 4 vagoni; il progetto di modernizzazione prevedeva ampliare i convogli fino a 6 vagoni, aumentando la capacità di trasporto. Questa modifica implicò l’allungamento delle zone di attesa e, data la corta distanza della stazione di Chamberí sia con Iglesia che con Biblao, venne deciso di non allungare questa stazione, bensì di chiuderla definitivamente.

Durante gli anni la stazione servì da alloggio abusivo a senza tetto durante il freddo invernale, e venne utilizzata anche per il rodaggio del girare il film Barrio di Fernando León de Aranoa.

Metro Madrid

Due anni fa, a distanza di 40 anni dalla chiusura è stata considerata l’idea di ri-aprire la stazione, non come fermata di metro bensì come museo-testimonianza dello stato del metro negli anni ’60, visto che lo stato di conservazione della stazione era buono (c’era solo qualche graffito alle pareti). Il progetto si chiama Anden-0 e la nuova stazione-museo venne inaugurata a fine marzo 2008.

L’ingresso è gratuito, ed è aperto dal martedì al venerdì, dalle 11.00 alle 19.00, sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 14.00.

Entrare in questa stazione mi ha dato l’impressione di ritornare indietro con gli anni, specie per le insegne della pubblicità, che non sono dei semplici maxi-poster incollati, bensì piastrelle decorate con lo stile dell’epoca. Un’altra cosa che si può notare è l’altezza dei corridoi e gli scalini, segno della statura bassa dello spagnolo dell’epoca (non che fossero nani, ma una persona alta 1m90 credo debba abbassarsi in alcuni punti)

Dalla piazza di Chamberí, l’ingresso della stazione si presenta con questa struttura bianca:

Altre foto: Chamberí, el estación fantasma.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by DiegoDDM in Curiosità, Madrid, Musei, Trasporti