Fare l’empadronamiento a Madrid

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

Junta municpal de Madrid

In questi giorni Madrid è vuota, e torrida. Torrida sì, vuota ancora per poco. Sta solo prendendo il fiato, come tutte le estati, per poi tornare a inspirare in autunno. Quello che nessuno immagina, però, quando vede la città in questo stato, è la schiera di studenti preoccupati per il loro futuro incerto, che si godono l’ultima elettrizzante estate prima di trasferirsi a Madrid, e inondare così la città, a settembre. Una mandria di “Erasmus” imbizzarriti pronti a caricare e che, una volta arrivati qui, dovranno, nel caos del trasferimento e delle incomprensioni linguistiche, fare i vari documenti necessari in Spagna. Uno di questi è l’empadronamiento, cioè la prova della residenza di una persona fisica. Con quest’articolo cercherò di chiarire una volta per tutte a cosa serve e come si ottiene l’empadronamiento.

Innanzitutto, vorrei chiarire che il termine empadronamiento viene usato in modo improprio per fare riferimento a tre cose:

  • L’effettiva azione (qui si chiama alta) di iscriversi al padrón municipal, un registro simile alla nostra Anagrafe della Popolazione Residente. Questa va fatta soltanto una volta all’inizio.
  • Il volante de inscripción padronal, un documento che riporta la vostra iscrizione al padrón municipal e i relativi dati.
  • Il certificado de inscripción padronal, un certificato, firmato da tre membri della giunta municipale, che riporta sempre il vostro domicilio. Attenzione perché questo non lo rilasciano al momento, ma dovrete andarlo a ritirare un paio di giorni più tardi.

Nella maggior parte dei casi vi servirà il volante de empadronamiento, ma non sempre. Il Consolato Italiano, ad esempio, richiede un certificado de empadronamiento. Se non siete sicuri di quale vi serva, chiedete conferma al funzionario della giunta municipale, prima di farvi produrre il documento in questione. Nella pagina del municipio di Madrid trovate ulteriori informazioni in merito.

Vediamo di preciso come si ottiene l’empadronamiento, una volta fatto il passo di trasferirsi a Madrid, perché da quest’anno lo concedono soltanto previo appuntamento telefonico o telematico (o di persona, ma dubito che ci vogliate andare di persona a richiedere un appuntamento). La cosa più facile da fare è chiamare lo 010, se chiamate da Madrid, altrimenti il 91 529 82 10. A questo punto potrete concordare con l’operatore un orario e un posto preciso in cui recarvi.

Ricordatevi che, per fare l’empadronamiento, è necessario dimostrare di risiedere nella casa in cui abitate. Potete farlo in uno dei seguenti modi:

  • Avete firmato un contratto d’affitto o d’acquisto e il vostro nome compare sul contratto. Basta che portiate con voi l’originale e una fotocopia del contratto.
  • Una bolletta della luce, del gas, o di qualunque servizio erogato presso il vostro domicilio è intestata a voi. In questo caso, portatevi una bolletta e la relativa fotocopia. Attenzione, la bolletta del cellulare non vale, dev’essere direttamente riconducibile al vostro domicilio.
  • Il vostro nome non compare in nessun contratto né bolletta. In questo caso dovrete portarvi dietro il proprietario di casa o una persona che compaia nel contratto o in una bolletta. Se questa persona non è già empadronada a Madrid, dovrà avere con sé il contratto o un bolletta per dimostrare la residenza. Comunque sia, è necessaria una fotocopia del NIE/DNI/Documento di Identità della persona che vi accompagna. Alternativamente, potete farvi accompagnare da qualcuno che sia già empadronado nell’appartamento in cui abitate.

Comunque sia, per qualsiasi dubbio chiedete all’operatore, quando prendete appuntamento al telefono. Meglio avere pronti tutti i documenti, quando vi presentate allo sportello. E se vi manca qualche fotocopia non preoccupatevi troppo, i funzionari possono farvene qualcuna furtivamente.

Una volta effettuata l’iscrizione al padrón municipal, potrete poi richiedere il volante direttamente online e, nei tre mesi successivi all’emissione di un volante o di un certificado, potrete scaricarne una copia anche online.

Ricordatevi che l’empadronamiento è fondamentale per svolgere quasi tutte le pratiche burocratiche, compresa l’assegnazione di un medico della Seguridad Social, sia temporaneo che permanente. Sebbene molte persone abbiano ottenuto numerosi documenti senza presentare l’empadronamiento, data la nostra esperienza e quella di svariati lettori, è comunque possibile che ve lo chiedano per ottenere molti dei documenti necessari in Spagna, quindi meglio avercelo fin da subito.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by santa in Documenti, Madrid