Come votare all’estero

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

come-votare-estero

Zollo: chi segue il forum già lo conosce e anche molto bene, è diabolicus e in questo primo articolo ci spiega come fare per votare all’estero, nello specifico qui a Madrid. E speriamo bene…Grazie Daibolicus

Durante il mese di giugno saremo chiamati 2 volte alle urne. La prima volta per eleggere il nuovo Parlamento Europeo e la seconda per rispondere ad alcuni quesiti referendari.

ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

La Oficina del Censo Electoral (telefono gratuito di informazione 901.101.900) dovrebbe aver inviato a tutti i cittadini comunitari iscritti nel “padrón municipal” spagnolo nel mese di ottobre 2008 un modulo per esercitare l’opzione di voto.

Se abbiamo optato per eleggere i rappresentanti italiani, il Ministero dell’Interno dovrebbe aver inviato al nostro domicilio in Spagna il certificato elettorale con tutte le indicazioni per votare. Se entro il 2 giugno non abbiamo ricevuto niente, dobbiamo contattare il consolato competente per richiedere il certificato sostitutivo.

Se invece vogliamo votare in Italia, dobbiamo farne esplicita richiesta, entro il giorno precedente le elezioni in Italia, che si svolgeranno il 6 e il 7 giugno, al Sindaco del nostro Comune di appartenenza.

Chi avesse preso la residenza in Spagna dopo il mese di ottobre 2008 e prima dell’1 febbraio 2009, aveva tempo entro il 27 di aprile per presentare al Municipio spagnolo di appartenenza richiesta di iscrizione nelle liste lettorali spagnole.

Se abbiamo optato per eleggere i rappresentanti spagnoli, dovremmo aver ricevuto, a partire dal 14 aprile, la tessera elettorale spagnola con indicazione della sede elettorale, giorno e orario delle votazioni. Dal 14 aprile al 28 maggio c’era tempo per richiedere il voto per corrispondenza presso gli uffici postali. In tale caso la Oficina del Censo Electoral avrebbe rimesso dal 18 al 31 maggio la documentazione che avremmo dovuto, a nostra volta, spedire mediante posta raccomandata entro il 3 giugno.

Attenzione:

  1. Per eleggere i rappresentanti spagnoli è sufficiente l’iscrizione al “padrón municipal”, non è quindi richiesto avere il NIE o essere iscritti all’AIRE.
  2. Per potere votare presso il seggio elettorale istituito al Consolato italiano occorre essere iscritti all’AIRE. Se non siamo iscritti, ed è ormai troppo tardi per rimediare, dovremo tornare in Italia per votare.
  3. L’opzione è permanente salvo diversa ed espressa indicazione.
  4. Il seggio elettorale istituito presso il Consolato di Madrid osserverà il seguente orario:

venerdì 5 giugno, dalle ore 17 alle ore 22

sabato 6 giugno, dalle ore 8 alle ore 20

  1. I seggi elettorali spagnoli saranno aperti solo il 7 giugno dalle ore 9 alle ore 20.
  2. Per votare presso un seggio elettorale spagnolo dovete essere muniti della tessera elettorale e di uno dei seguenti documenti di identità : Carta di Identità, Passaporto o Patente di guida. Possono anche essere scaduti, purchè sia il documento originale.

REFERENDUM POPOLARE

Il 21 e 22 giugno saremo chiamati ad esprimere il nostro parere su tre quesiti referendari.

I cittadini italiani iscritti all’AIRE possono votare per corrispondenza, mentre coloro che non sono iscritti dovranno recarsi in Italia.

Entro il 7 giugno, il Consolato di appartenenza dovrà inviarci la documentazione elettorale contenente le schede e le istruzioni sulle modalità di voto. Se non lo riceveremo, dovremo recarci al Consolato per verificare la nostra posizione elettorale.

Attenzione:

Le buste preaffrancate contenenti le schede votate devono pervenire al Consolato di appartenenza per posta o consegnate a mano entro le ore 16 del giorno 18 giugno 2009.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by zollo in Politica, Varie