Monthly Archives: settembre 2009

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)

Ciao Oso, hasta pronto!

Posted on by zollo in Varie | 11 Comments

orso-madrono
Se ne va l’estate e se ne va anche l’oso e il madrono. Già sono pochi i simboli di questa città e L’ayuntamiento decide di spostarli dal centro. Quello che mi sembra più assurdo di questa scelta è il motivo per cui è stata fatta e cioè perchè la gente si raduna attorno creando ingorghi pedonali. Pare che metteranno il povero orsetto in un magazzino in casa de campo fino al suo definitivo trasferimento in calle de alcala. Qui potete vedere il video.

Noche en Blanco Madrid 2009

Posted on by zollo in Eventi e Concerti, Madrid | 1 Comment

noche-en-blanco-madrid

Avete notato in questi giorni uno strano fermento tra i cinesi che affollano il centro di Madrid? Inizialmente non ci avevo fatto caso, poi, dopo i test dell’audio effettuati ieri in Plaza de Espana, dopo le transenne nel mezzo di granvia, ho capito, la Notte bianca!
Read more

Settembre a Madrid, tempo di ristrutturazioni

Posted on by sandro in Varie | 2 Comments

Ricordo il mio primo settembre a Madrid, arrivai in moto, stremato ma felice per l’inizio di quella che sarebbe stata una nuova avventura.  Quasi subito mi misi immediatamente a cercare casa e alla fine la trovai. La stanza era la “peggiore della casa” ma mi piaceva comunque. Sicuramente non stavo a pensare alle ristrutturazioni. Da quel giorno sono ormai passati due anni, ho cambiato stanza e mi sono reso conto che le pareti casa mia erano di un “fu giallo”. Read more

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 2)

Perdersi nella burocrazia italiana a Madrid

Posted on by zollo in Documenti, Italia, Varie | 41 Comments

smarrimento-documenti-madrid

Ciao ragazzi, dopo i problemini di questa settimana ripartiamo alla grande con un articolo di Matteo e Marcella che ci racconta la loro disavventura in seguito a un furto un metropolitana…mi raccomando sempre occhi aperti! Grazie per il contributo!


Il 19 Febbraio di quest’anno mi trovo nel metro con la mia ragazza, quando malauguratamente un “povero disgraziato” mi ruba il portafogli con dentro dei contanti, il bancomat e la carta d’identità.

Grazie all’aiuto di un poliziotto in borghese riusciamo a coglierlo sul fatto, ma purtroppo non abbastanza in tempo per impedirgli di passare la refurtiva ad un complice, nel frattempo dileguatosi.

Blocco immediatamente il bancomat e mi dico: “Il più è fatto!”.

Ma in realtà mi sbaglio di grosso.

Read more