‘La dolce vita’ a Madrid

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

[Ciao Italiani a Madrid! Finalmente qualcuno che mi aiuta con gli articoli: ecco un bell'articolo di Enrico sulla mostra su Federico Fellini al Caixa Forum. GRazie Enrico per la collaborazione!]

Madrid è una città internazionale che non si fa mancare nulla: dal flamenco al jazz d’oltreoceano, dalla calura estiva all’algido abbraccio invernale della sierra che la circonda. Così non deve stupire, se alla conferenza su “La dolce vita” tenutasi al Caixa Forum lo scorso 30 settembre, m’imbattei in una traboccante bellezza nordica, oserei dire felliniana. Già perché la fondazione la Caixa ha organizzato una serie di eventi per approfondire e divulgare l’arte del pluripremiato regista italiano. Eventi che si affiancano a un’interessante mostra su Federico Fellini piena di ritmo e di vita, che spazia da foto inedite ai cartelloni dei suoi film più famosi, dalle pagine dei quotidiani dell’epoca a frammenti di interviste e spezzoni dei suoi lungometraggi.

Fu proprio l’interesse suscitatomi dalla mostra a spingermi a declinare l’invito a una cerveza e a preferire la conferenza: “Nel mezzo del cammin. Tra Dante e Fellini”, oratore il professor di filologia italiana Raffaele Pinto.

Fellini nel “La dolce vita” mescolò il sacro al profano, infatti come insegna Pinto, nel film Anita Ekberg è una moderna Beatrice, scesa sulla terra a “miracol mostrare”; una dea del cinema e delle cronache rosa, che converte il pudico desiderio dantesco per l’amata, nella religione di un’immagine carica di erotismo per il pubblico. Pubblico che assiepò ogni angolo della piazza dove si girò la famosa scena della fontana di Trevi, e che sommerse con applausi scroscianti la bella Anita ad ogni fine ripresa. Come disse Fellini in un’intervista fu: “uno spettacolo nello spettacolo”.

Infine se Marcello Mastroianni sfiorò appena la bellezza straripante di Anita Ekberg nella scena della fontana, quest’umile scriba solo poté sfiorare con gli occhi la voluttuosa Beatrice di cui sopra. Motivo in più per tornare il 14 ottobre ad ascoltare Milo Manara e il racconto della sua collaborazione con Fellini, ma lasciate pure a casa il portafoglio: conferenze, mostre, e sguardi di bellezze felliniane son completamente gratuite al Caixa Forum. Io prenderò giusto gli spicci per due aperitivi, ma questa è un’altra storia.

QUI potrete trovare più informazioni

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by zollo in Arte e Architettura, Cucina