Graffiti a Malasaña: un quartiere di Madrid si colora

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

Saracinesche dipinte a Madrid

Il quartiere di Madrid Malasaña sta organizzando una “galleria d’arte” all’aria aperta, infatti moltissime saracinesche di negozi e locali del quartiere saranno dipinte il prossimo sei febbraio.

Dato che molte serrande del quartiere sono state insudiciate da scritte ed altro, sfruttando l’idea e con l’aiuto del progetto “Persianes Lliures Barcelona”, la rete di blog e giornali web locali “Somos” ha pensato di trasformare il problema delle saracinesche vandalizzate, sporcate e rovinate in una galleria d’arte urbana all’aria libera, anche con il fine di dimostrare che commercianti e graffitari possono convivere in armonia, infatti il progetto è appoggiato dall’associazione dei residenti di Malasaña.

L’idea sembra vincente poiché tutte le parti in causa ci guadagnano: gli artisti avranno a disposizione uno spazio dove esprimersi tranquillamente e tutto il tempo che vogliono per realizzare la loro opera, mentre i commercianti si ritroveranno una saracinesca abbellita da disegni di qualità.

L’iniziativa è nata mesi fa a Barcelona, nel quartiere Guinardó, dove decine di commercianti e artisti hanno creato uno spazio unico e attraente per i barcellonesi e il turismo. Purtroppo un’ordinanza del comune di Barcelona ha proibito la pittura delle serrande, anche con il permesso del commerciante, minacciando multe. Quindi l’idea arriva a Malasaña!

manifesto dell'evento in Malasaña

L’azione è programmata per domenica 6 febbraio, gli organizzatori sperano di poter arrivare ad un minimo di 100 serrande con i relativi permessi. Si cercherà di dipingerle tutte nello stesso momento, dalle 10 di mattina installeranno un punto di informazione nella Plaza Dos de Mayo, gli artisti potranno decidere su che persiana lavorare tra quelle disponibili dipendendo dal momento del loro arrivo. La festa potrà essere seguita su Twitter, dal vivo o in video.

Non ci sono soldi in ballo, nel senso che i commercianti non pagano, gli artisti non guadagnano e gli organizzatori non ci tirano su un centesimo, ed ovviamente non ci sono sponsor. I costi delle attrezzature e della vernice saranno a carico dell’artista che potrà dipingere quel che vuole, su qualsiasi tema.

L’evento non è aperto esclusivamente a graffitari poiché le saracinesche rappresentano una tela qualsiasi, quindi può parteciparvi qualsiasi artista, con le sue tecniche e stili. Chi fosse interessato a partecipare, dovrà inviare un e-mail con il suo nome, il suo sito web o qualche sua opera e un numero di contatto a escritores@persianeslliures.com

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by Redazione in Arte e Architettura, Eventi e Concerti