Manifestazione 13 Febbraio 2011, anche a Madrid

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)


Premessa: questo video inaugura una sezione nuova di IAM, una sezione di reportage video che riguardano iniziative italiane che prendono vita qui a Madrid, se avete qualcosa da segnalarmi, scrivere a zollo@italianiamadrid.it

Detto questo vi racconto un po’ di come a Madrid gli italiani hanno appoggiato la manifestazione organizzata in Italia per ieri, domenica 13 febbraio. Premetto che c’era tantissima gente, non so se si capisce del video, ma eravamo sicuramente non meno di 200 italiani che armati di rabbia e indignazione sono scesi in piazza nonostante freddo e resaca.

Io non ero molto convinto sinceramente, infatti, non volevo partecipare. Come potete immaginare, non perchè non appoggiassi i temi della manifestazione, ma perchè, purtroppo, questi avvenimenti, a mio modesto giudizio, lasciano il tempo che trovano. Perchè? Perchè chiedere le dimissioni di Berlusconi, non è niente di nuovo, non è niente di efficace. Io sono di quelli che pensano che il problema non sia Berlusconi, sono convinto che lui sia il frutto di un atteggiamento tipicamente italiano, del favoritismo, della totale assenza di meritocrazia, del servilismo, del maschilismo dei più beceri, quell’atteggiamento tipicamente italiano che vede la politica come una forma di soldi facili e non di responsabilità, valore che dovrebbe contraddistinguere l’incarico. E Berlusconi semplicemente cavalca questa visione. Ma ormai mi sono stancato di ripetere sempre le stesse cose, quindi torno al tema.

Questa manifestazione, che è comunque stata un’eperienza interessante perchè gridare, incazzarsi, dire NO, va sempre bene quando ce ne sono le ragioni e certo ieri le ragioni non mancavano, ma voglio comunque sottolineare che secondo me abbiamo esemplificato la situazione italiana. Mi spiego. Sappiamo che non possiamo andare avanti così, sappiamo che questo non lo vogliamo, ma non siamo capaci di dire cosa vogliamo. Ragioniamo in negativo e perdiamo sempre. Non rispondiamo con una soluzione, ma con un rifiuto. Da 15 anni faccio manifestazioni come questa e quello che mi rimane è frustrazione: tante persone con voglia di cambiare con voglia di sentirsi fieri della propria nazione ma senza la forza effttiva di compiere il passo verso un cambiamente. Chi ieri era con me in manifestazione o almeno la maggior parte, era certo di una cosa sola: Berlusconi fuori dai coglioni e ok, l’abbiamo capito, e poi? Iniziamo a togliercelo dai coglioni e va bene, ma allora perchè come donne non chiedere le dimissioni della Minetti ad esempio. Perchè non provare a creargli il vuoto attorno? Quando Berlusconi sparirà rimarranno tutti quelli che l’hanno appoggiato, rimarrà chi ha contribuito alla macchina del fango, rimmarrà Feltri, Belpietro, Minzolini e tutta la merda che lo circonda.

Non voglio fare il negativo e non è un problema chiaramente degli italiani a Madrid, bensí dell’italia in generale e dell’opposizione in particolare. Reagiamo con forza, sicuramente, ma ci vuole anche forma e soprattutto sostanza, cosa che manca e secondo me si nota.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by zollo in Italia, Politica