Dos de Mayo, a Madrid (e Malasaña) è fiesta!

Dos de Mayo:a Madrid (e Malasaña) è fiesta!
Manifesto ufficiale della “Fiestas del Dos de Mayo 2012″

{Zollo: Ciao a tutti! Quando ormai avevo perso la speranza, una nuova collaboratrice finalmente arriva a (ri)dare vita al blog di Italiani a Madrid, che ultimamente ho lasciato un po’ in disparte. Ringraziando Margherita, vi lascio qui al suo primo post! Benvenuta Marghe!!}

Per chi come me è italiano all’estero non ha problemi con la festività del Primo maggio: anche in Spagna come in Italia, è sinonimo di festa del lavoro, o per dirla local, Día Internacional de los Trabajadores.

Ma la felice sorpresa per tutti quelli che si vogliono organizzare il classico “ponte del primo  maggio”, è che qui a Madrid è festa anche il 2 maggio, per festeggiare ufficialmente la Comunidad de Madrid!

Motivo delle celebrazioni è la rivolta degli abitanti di Madrid, Móstoles, e comuni limitrofi contro l’esercito di Napoleone nel 1808, una rivolta all’insegna della libertà, che iniziando da Madrid si è poi diffusa come una ola per tutto il paese, dando inizio alla Guerra d’Indipendenza Spagnola.

Ma com’ero brava a scuola in storia…! Nada, wikipedia è sempre fonte d’ispirazione! Tutti i dettagli qui, e nel celebre post di Santa.

E cosa si farà mai a Madrid per festeggiare il Dos de Mayo? Città in fermento per una settimana tra spettacoli, eventi e attività, organizzati dal comune.

Alcune delle proposte in zona centro: conoscete Luis García Berlanga? Neanch’io, per cui potreste andare all’Academia de Bellas Artes, in c/Alcalá 42 a vedere qualche suo film proiettato, oppure un po’ di Zarzuela (Opera spagnola) al Teatros del Canal, e per tutti quanti, festa autogestita in Malasaña, quartiere simbolo di questa festa ma che l’Ayuntamiento ha “scomunicato” dal 2004. Un’attività su tutte: concorso-degustazione della migliore tortilla di Malasaña (e cos’altro, nel giorno celebrativo della Costituzione spagnola!?).

Qua il programma delle attività autogestite, quest’anno sotto lo slogan “Haciendo Barrio”.

Giusto un ultimo suggerimento: al Prado c”è sempre “La fucilazione” di Goya, per ricordare e onorare questa giornata (chiuso il primo maggio, aperto il 2).

Ma voi, cosa farete per la fiesta del Dos de Mayo?

Posted on by marghe in Cultura e Società, Eventi e Concerti