Madrid: la fiesta nel sangue!

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

san isidro madrid

Con questo fine settimana si chiude una serie di festività facenti parte della tradizione culturale e religiosa madrileña. Dovete sapere, infatti, che una delle tantissime note positive della vita lavorativa qui a Madrid è, senza dubbio, il calendario delle festivitàOltre ad avere un alto numero di giorni di festa, la maggior parte delle azienda spagnole hanno l’abitudine della “lectio brevis” il venerdì: si entra alle 8:00, si fa orario continuato con 30 minuti di pausa e si esce alle 15:00, a questo si somma l’orario estivo: dal 15 giugno al 15 settembre si fa lo stesso orario del venerdì tutti i giorni della settimana :)

Sebbene possa sembrare che vi siano molte festività, in realtà i madrileñi ne hanno perse tantissime nel corso degli anni, pensate che dopo un atto pontificio del 1643 in cui si tolsero 20 giorni di festa all’anno, a parte le domeniche, i patroni, natale , pasqua e resurrezione, rimasero:

 

  • Gennaio: resurrezione e re magi
  • Febbraio: purificazione e San Matteo
  • Marzo: San Giuseppe e Annuncizione
  • Maggio: San Filippo e Giorno della Croce
  • Giugno: San Giovanni e San Pedro
  • Luglio: Santiago e Sant’Anna
  • Agosto: San Lorenzo, Assunzione e San Bartolomé
  • Settembre: Nascita della Vergine, San Matteo e San Michele
  • Ottobre: San Simone e San Giuda
  • Novembre: Tutti i santi e Sant’Andrea
  • Dicembre: San Tommaso, Santo Stefano, San Giovanni, Gli Innocenti, San Silvestro

 

Se a tutto questo aggiungiamo che durante il regno di Filippo II (fine ‘500) i giorni lavorativi a settimana erano 4 dato che il giovedi era il giorno di Gesù Cristo, il Sabato alla Vergine e la domenica al signore, capirete che i madrileñi la fiesta la hanno nel sangue, anche se  dovendo adattarsi agli standard europei, ne stanno perdendo molte per strada.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by zollo in Cultura e Società, Curiosità, Madrid