In tempo di crisi? Ci si mette in mostra!

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 1)
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)

 

mostra-crisi-lapandemonio-madrid

Si trova in pieno centro storico di Madrid, di fianco alla fermata della metro, di fronte al teatro La Latina, dietro alla fermata del 23: per chi non avesse indovinato è “El campo de Cebada”, un buco, letteralmente, profondo qualche metro dal livello della strada, una grande fossa nel terreno, abbandonata ed inutilizzata, e allora sapete che ci si fa? Ci si organizzano mostre, spettacoli, manifestazioni, il tutto gestito dall’Asociación de Vecinos, insomma dagli abitanti del Barrio.

In questo spazio sorgeva il centro sportivo e la piscina di quartiere, dopo la sua demolizione e finché non inizino i lavori per le nuove strutture, si è concesso l’uso di questo spazio agli abitanti del quartiere, si tratta di una cessione temporale fino all’inizio dei lavori per le nuove strutture.

Per proporre delle attività nel Campo de Cebada basta partecipare alle assemblee che hanno luogo una volta alla settimana, e presentare il proprio progetto: è quello che hanno fatto i ragazzi del collettivo La Pandemonio, giovani artisti che cercano di promuovere creando qualcosa di nuovo nel panorama culturale contemporaneo.

Prima interazione sociale del collettivo è la mostra “Galeria de Guerrilla ¡¡VIVE LA CRISIS!!”, un’esposizione temporanea (dal 26 maggio al 3 giugno) in uno spazio pubblico, il campo de la Cebada, per l’appunto: occasione questa per presentare al di fuori dei circuiti artistici tradizionali il lavoro di 25 giovani selezionati, principalmente fotografi.

 

mostra-crisi-lapandemonio-madrid

Walter Costa e le sue fotografie in mostra

 

 

Tra questi è presente Walter Costa, fotografo italiano, a Madrid ormai da qualche anno, dove ha anche studiato fotografia. In mostra tre sue opere, scatti dall’Italia, mi racconta come sono nati: “sono ritratti di simboli fisici, icone di devozione religiosa ma anche politica, come questo all’Eur a Roma. Icone di valori superiori della nostra società, poi come spesso succede vengono abbandonati, col tempo vengono circondati da altre strutture, edifici, e rimangono isolati. Questa statua del cristo ad esempio è in una stazione di servizio dell’autostrada, credo che una vecchietta ci porti i fiori ogni tanto!”.

La Pandemonio lancia in contemporanea anche un altro progetto, una rivista-poster: stampata su A1, da un lato poster d’artista, e dall’altra testi e illustrazioni, monografico.

GALERÍA DE GUERRILLA ¡¡VIVE LA CRISIS!!

26 maggio-3 giugno 2012, Campo de Cebada, La Latina, Madrid.

 

mostra-crisi-lapandemonio-madrid

 

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 5)
Posted on by marghe in Arte e Architettura