Profilo utente

Stato:
Nome: Giulia (RE)
Membro da: 2008-03-31 16:04:08
Website URL:
Chi sono:
 

Commenti degli utenti

  1. Il Templo di Debod, un tempio egizio a Madrid

    Che luogo romantico… (per chi c’è andato a passeggiare con il/la proprio/a bello/a di notte)… ahhh che emosssioneee pippo pippo tenerone.. :-*

  2. Terzo incontro di Italiani a Madrid

    Ragazzi io non ci sarò… arrivo il 14 agosto… ma la prossima volta risponderò “presenteeee!!”. Vi penserò e brinderò alla vostra salute da qua!

  3. A Madrid i negozi aperti tutta la notte

    @Luca V.
    jajaja ma che sorrisino … non mi ripeto à meglio jaja

  4. A Madrid i negozi aperti tutta la notte

    @valentina: esperame a Madrid!

    @zollo: una foto della “presidenta” con una faccia più da “pirla” non potevi trovarla! :-) jajaja

  5. A Madrid i negozi aperti tutta la notte

    Temo che nostra cultura consumistica ci stia davvero trasformando in automi, che ci stia portando verso una “disumanizzazione” dell’uomo.

    Sì, come dice Zollo “la mia comodità non vale più del loro diritto a condurre una vita più che dignitosa” e per dignitosa io intendo anche il diritto di due genitori di avere il sabato e la domenica libera (UTOPIA quasi al giorno d’oggi) da passare con i propri figli (e per chi non ha figli di svagarsi, di stare un po’ insieme con il proprio compagno/a, e se uno non ce l’ha, di stare con i propri animali, di andare al mare, in montagna.. di poter fare quello che non è solo computer, lavoro, ecc.. ma che è anche “aggregazione umana”, che è relax: siamo Umani).

    Siamo Umani, ogni tanto dobbiamo “staccare”, riposare e come dice la Bibbia, anche Dio quando creò il mondo il sesto giorno si riposò… (W il creazionismo jaja)

    Insomma il riposo ci vuole!
    Saremo troppo legati ad una cultura di origine ebraica (e cristiana per quanto riguarda la domenica “dies domini”) per avere la presunzione che tali giorni siano di “sacro riposo”? oppure non è una presunzione ma è ciò che dovrebbe essere? è ciò che umanamente sarebbe giusto?

    Le abitudini di vita cambiano, ma le necessità dell’uomo per vivere una “buona” vita NO.

    La signora Esperanza se avesse una figlia che dovesse lavorare come cassiera di notte, con turni tutti sballati, e con turni alla domenica (che non le permetterebbero di andare a mangiare il cocido da mammà) e una vita sociale “scazzata”, forse vedrebbe la questione anche da un altro punto di vista.. ma si sa lei di notte ha altro a cui pensare, va in giro con l’autista, a fare la spesa (mica con la metro!).. mentre la moglie dell’autista, a casa, tira accidenti (oppure la moglie è felice con tutti i soldi che prende suo marito -spero un po’- e si consola con l’amante…) ;-)

    robot robot robot UFO robot

    (Santa già pensa a computerizzare e robotizzare tutto.. cervellino robotico, nonchè sempre geniale… “fottuto genio” come dice il buon Sandro) :-) jaja

    Un abbraccio a tutti

  6. Italiani a Madrid su flickr.com

    :-( porcazza non ci salto fuori, il mio ordenador oggi fa il burro… ma mi aggiungerò!
    P.D. Bellissima idea!

  7. Catalano vs castigliano: mito o realtà?

    @Luca V.
    ..vorrà dire che ti parlerò nel mio dialetto reggiano, o in italiano con il mio accento emiliano, lo so, faccio morire dal ridere. :-P

    A proposito delle lingue in generale, faccio una considerazione altrettanto “generale”: quando si incontra uno straniero, in Italia, che non sa l’italiano, di solito si cerca di esprimersi in una lingua straniera “comune”, che non è la nostra, per comunicare, mi riferisco per esempio a ciò che può accadere in un bar, in un ristorante o per strada quando ti chiedono un’informazione (si cerca di sfoderare l’INGLESE o il francese per capirsi -anche un pietoso inglese-) così credo che dovrebbero fare anche in Catalunya.. ragione di più che il castillano fa parte della penisola iberica.

    Salot à tot, un bes e un abras.

  8. La corrida de toros... dalla parte del Toro

    Come giustamente hanno scritto Valentina e Zollo la tauromachia ha origini molto antiche, la corrida è incridibilmente un residuo di questa cultura taurina che era diffusa in tutto il Mediterraneo (come non ricoradare antichi graffiti o i bassorilievi nelle “domus de janas” in Sardegna?). Ovviamente trovo la corrida un’atrocità, ma mi rendo conto, come ha puntualizzato Marcello che è uno spettacolo altamente studiato, con ritmi e tempi ben precisi e come ha spigato anche Sandro nell’articolo riassumendo come si svolge (insomma ammazzano il toro con un metodo ben preciso e studiato.. -che architetti eh?- e il torero deve farsi valere con la sua maestria e la sua grazia.. nonchè “ganar el robo y las orejas” per essere davvero figo). Anch’io vorrei vedere prima di giudicare (infatti non giudico e nemmeno condivido) ma non so se avrei lo stomaco adatto per assistere ad una corrida, e credo che ne avrò abbastanza di ciò che trasmettono in TV, senza recarmi personalmente all’arena de toros.

    Sapete cosa mi ha stupito nel mio ultimo viaggio a Madrid? magari vi sembrerà una cavolata, a voi che abitate lì e che ci siete abituati, però stavo guardando la televisione… ed ecco compare la MOVIOLA (in spagnolo “los mejores momentos” se non erro) dico la MOVIOLA della “faena”!!! In Spagna come hanno la moviola del “futbol” (come c’è in Italia) hanno anche la moviola della corrida! Sono rimasta senza parole, con gli occhi sbarrati. Quando l’ho raccontato in Italia nessuno voleva credermi!

  9. Matrimonio gay, istruzioni per l'uso

    … guardate un po’ cos’è uscito sul New York Times:

    http://canali.libero.it/affaritaliani/cronache/matrimoni_gay.htm

  10. Europei 2008 - OLANDA - ITALIA, debutto degli Azzurri

    …io sono già tornata a casa con le pive nel sacco. Non esprimo commenti sulla prima partita. :(

  11. Tipical Espanich

    @Quis scribit bis legis

    muchos cumplidos, tu post rezuma humildad y sabidurìa. No te preocupes, aprenderàs italiano y yo y los otros italianos seremos muy felices de ayudarte!
    Con respeto y simpatia a ti tambien, un saludito desde Italia. :)

  12. Tipical Espanich

    @Mario
    sei libero di pensare ciò che più ti aggrada.

    Pax et bonum.

  13. Tipical Espanich

    … condivido pienamente, la rileggevo proprio l’altro giorno… ;)

  14. Tipical Espanich

    (…comunque lo stereotipo del reggiano è: “testa cuadra*”, Parmigiano Reggiano, erbazzone (torta salata di spinaci), cappelletti, tortelli e lambrusco… io mi ci ritrovo in tutto questo! jaja)

    *testa cuadra (quadrata), in opposizione alla testa tonda dei parmigiani a cui, dice la leggenda, i reggiani avrebbero mangiato gli angoli. Testa cuadra… beh, fate caso alla testa di Romano Prodi, mio compaesano scandianese… non è forse “cuadra”? lo stereotipo del reggiano vivente! o la testa di Ligabue, correggese doc? non è forse “cuadra”?? jaja :P

  15. Tipical Espanich

    Sull’Italia tanto ci sarebbe da dire e da scrivere, solo sulle differenze tra il nord e il sud potremmo scrivere pagine e pagine!! E sicuramente ciò che è conosciuto all’estero deriva dal sud (vedi i famosi stereotipi pizza, mandolino e mafia) o vedi cosa pensava delle ragazze italiane il mio moroso prima di conoscere me: “le ragazze italiane sono gelose, piace litigare, gridare, discutere, hanno il sangue caldo” ecc.. caratteristiche che non appartengono alla mia “cultura reggiana” ma che noto magari di più nelle ragazze del sud o addirittura nelle ragazze spagnole (che non me ne vogliano le ragazze italiane del sud eh!)(tra l’altro si dice sempre che gli spagnoli siano più vicini agli italiani del sud, piuttosto che a quelli del nord).
    Non credo di essere razzista nell’affermare che tra nord Italia e sud Italia esistono differenze culturali e comportamentali (non sto dicendo che sia meglio Milano a Napoli) ma sicuramente queste differenze esistono e all’estero sono difficili da afferrare.
    O saranno tutti stereotipi anche i nostri?

    firmato Giulia POLENTONA

  16. Tipical Espanich

    @gloria
    Dal mio punto di vista italiano non trovo nulla di offensivo in questo articolo, né risentimenti, né viene detto che la Spagna sia un posto in cui a Valentina, Bruno e Saraccia non piaccia stare. Vengono messe in evidenza differenze tra la cultura spagnola e italiana e sicuramente vengono espresse ironie non ben comprensibili da un punto di vista spagnolo, come già più volte è stato scritto in altri post da altre persone: l’ironia varia da paese e paese.
    Trovo utile la tua correzione grammaticale fatta al post di Valentina, certamente si potrebbe esprimere con più umiltà, e con un tono più cordiale, anche nel tuo post sono presenti diversi errori, ma non mi pare il caso di correggerteli.
    Un saluto ;)

  17. Ragazzo italiano o spagnolo?

    (e nonché pur sempre una extraterrestre…) ;-)

  18. Ragazzo italiano o spagnolo?

    @Laura
    un’altra extraterrestre in più! yuppy! alééé!

    “CELEBRATE, GOOD TIMES COME ON!” tatatatata (Let’s celebrate!)
    We gonna celebrate and have a good time!!!
    CE-LE-BRA-TION!

    It’s time to come together
    It’s up to you, what’s your pleasuuuuurrre

    Everyone around the world
    Come on! tatatatata

    ….scusate ma come ben sapete sono quella degli “stacchetti musicali” scritti.. jaja :-)

  19. Ragazzo italiano o spagnolo?

    @Valentina
    ..io mi sento un extraterrestre per un sacco di cose.. quindi quando trovo un mio simile è una gran festa! :P

    @Michired
    ..grandi chiacchierate già iniziate! grazie ancora per il tuo aiuto di ieri, ti farò vedere cosa ho combinato!

  20. Ragazzo italiano o spagnolo?

    @Valentina

    assolutamente non si tratta di UTOPIA!! Quegli uomini li troveremo, tranquilla! Da qualche parte esistonoooo!

    Come dice H, Thoreau in “Walden”: “se uno avanza fiducioso nella direzione dei suoi sogni, e cerca di vivere la vita che si è immaginato, incontrerà un inatteso successo nelle ore comuni”.

    Anche io la penso come te, non potrei mai stare con una persona che mi obbliga ad un ruolo ben preciso, che non la pensa come me sui fatti della vita, che non rispetta la mia libertà ed indipendenza. :)

    Leggendo di tuo padre che alle 9 si addormenta sul divano,sembra di vedere mio padre… jaja
    Anche io ho preso molto da mia madre in quanto “originalità” e “pazzia”! ;) jaja

    Un abbraccio a Valentina e ci vediamo a Madrid!

  21. Ragazzo italiano o spagnolo?

    @sandro

    sarà anche che di fronte ai miei occhi ho l’esempio di quella grande donna di mia madre, lei era una “business woman”, ma quando all’età di trentatre anni si è trovata con una vita fatta di orari assurdi, un figlio di nove -che già aveva sofferto abbastanza dei suoi orari assurdi- e una di due anni (me)(con mio padre sempre al lavoro.. lui “business man” della ceramica, NON in giacca e cravatta eh!) ha deciso che la carriera era meglio abbandonarla per essere più presente a casa, per non lasciarci sempre con la mitica nonna, così ha ripiegato su un lavoro più modesto, un negozio in società con una sua amica, che le dava la possibilità di lavorare mezza giornata e non più 15 ore al giorno. Ora mia madre non ha più il negozio di pelletteria da alcuni anni, ma a stare ferma non riesce e continua a lavorare (come del resto mio padre, che sarebbe in pensione ma che ora viaggia all’estero per lavoro.. lui alla famiglia ha sempre scelto il LAVORO e ora che noi figli siamo grandi si sfoga ancora di più con le sue amate piastrelle).

    Mia madre non si è mai pentita della scelta che ha fatto.

    E colgo qui l’occasione, dato che le sto insegnando ad usare il computer in vista del mio trasferimento a Madrid, per salutarla (a lei piace molto questo sito!).
    Lei è mitica, anche se so che le piange il cuore a lasciarmi andare a Madrid, perchè mi dice sempre che sono la sua allegria e che la casa senza di me sarà vuota, ama ascoltare i miei racconti e i miei progetti, si incuriosisce e appoggia il mio entusiasmo… e cerca di parlare anche spagnolo!

    La mia mamma è unica.
    W la mia mamma e w tutte le mamme de mondo.. è proprio vero che “son tutte belle le mamme de mondo” e che “di mamma ce n’è una sola”. ;)

  22. Ragazzo italiano o spagnolo?

    @Sandro, io non ti lincio!

    …sono una persona semplice ed amante delle cose che contano, la carriera da “business woman” non è una delle mie priorità nella vita (ma non sono nemmeno quella che arde dal desiderio di sposarsi e avere dei figli in poco tempo, non ho mai avuto la “fissa” del matrimonio come certe mie amiche).

    Io sceglierei la seconda opzione, senza ombra di dubbio. ;)

  23. Homologación o convalidación... questo è il dilemma

    Ma Sandro sei andato fino in Andalusia??? :O :o
    prima o poi mi sa che dovrò farla anch’io questa “fola”… :(

  24. Ragazzo italiano o spagnolo?

    Il mio fidanzato dice che le spagnole a letto non si muovono, che “tocca fare tutto all’uomo”, che si piantano lì immobili…
    (e di ragazze ne ha avute molte…).

    (ciò confermerebbe quanto ha scritto >giù, quindi, che le spagnole non sono attive).

    W la tortilla di patata cucinata dal proprio uomo spagnolo (che mentre cucina balla il flamenco)! Sì, uno dei piaceri della vita.

    …e sottoscrivo in pieno quanto ha scritto Sarah, mi ritrovo assolutamente d’accordo con tutto ciò che ha scritto. ;)

  25. Voli Madrid, low cost e compagnie aeree

    @Michired

    Certo che ci aggiorniamo! mi trovi qui:

    giulia_florycolor@hotmail.it

    Keep’n touch!