Profilo utente

Stato:
Nome: Herod2k
Membro da: 2009-02-25 17:25:51
Website URL: http://www.debianclan.org
Chi sono:
 

Commenti degli utenti

  1. Vegani a Madrid

    io sono abbastanza contrario a copiare ricette esistenti e veganizzarle o sono giá vegan o se ne fanno di nuove… è pieno in giro di riette veg.

  2. Vegani a Madrid

    Ragazzi ovviamente mi aggrego a Giulio dicendo che staró in cucina con lui, vediamo quanti siamo e decidiamo dopo dove farla.

    @Zollo magari ne parliamo sta sera nel dopo partita.

  3. Vegani a Madrid

    Diabolicus era solo una precisazione, comprare un peperone marchiato bio mi costa 10, se lo compro dal contadino mi costa 1, a volte il marchio e le certificazioni si pagano care, intendevo quello.

    Questo per quanto mi riguarda, per il resto vegan è differente da bio, come tutte le correnti di pensiero, ci sono delle diverse sfumature all’interno di esse.

    @Sandro
    evito di commentare tutto il tuo intervento perché andrei a ribadire cose già scritte e riscritte, però vorrei solo farti presente che è il mercato a fare spesso il prezzo, come ho già scritto il prodotto vegan inscatolato è al 90-99 % è bio ed equosolidale il che implica un impennata al costo, mettici anche la scarsa richiesta (per alcuni prodotti), mettici anche il fatto che alcuni prodotti non fanno parte della nostra cultura alimentare e otterrai un prezzo elevato.

    Quanto costa un mozzarella a caserta? quanto costa la stessa mozzarella di bufala a Tokyo?

    Idem vale per Seitan, Tofu, tempeh e via dicendo.

    Ma ci sono anche svariati modi per magiare biologico, vegano e non dissanguarsi.

    Se tutti bevessero il latte di Soja e pochi il latte vaccino, quale credi che costerebbe di più?

  4. Vegani a Madrid

    Grande Articolo! grande Giulio, ovviamente non posso che essere d’accordo con te.

    @Zollo, sinceramente anche io sono vegano e credo che il gusto non venga penalizzato, è più che altro un gusto differente dalle solite abitudini alimentari, un gusto meno forte e più delicato, bisogna saperlo apprezzare e capisco che il passaggio non è sempre poco traumatico (dipende anche da quanto si è bravi in cucina).